L’Ossigeno – Ozono Terapia è una pratica medica che consiste nella somministrazione di una miscela di ossigeno puro e ozono. Tale pratica è notevolmente diffusa in Germania, Russia e nei paesi dell’America Latina dove è attivo un centro di ricerca internazionale. L’ozono è un presidio terapeutico utilizzato a volte come unica terapia, a volte come coadiuvante di terapie classiche, come nel caso di alcune neoplasie, della sclerosi multipla, del morbo di Parkinson o delle malattie vascolari.

L’Ossigeno – Ozono Terapia può essere impiegata in numerose patologie, poiché ha differenti vie di somministrazione (locali, ossia semplici infiltrazioni, e generali, per esempio attraverso il proprio sangue) e diverse concentrazioni di ozono portano differenti effetti terapeutici. La letteratura scientifica riconosce ampiamente a questo elemento una efficacia terapeutica almeno pari a quella di altri trattamenti e in alcuni casi addirittura superiore, sottolineando sia la bassissima incidenza di effetti collaterali dovuti all’azione propria del gas, sia l’assenza di complicanze relative alle tecniche di applicazione, qualora vengano attuate “da mani esperte e nel rispetto delle Linee Guida”. Trattandosi di un gas, questo può essere veicolato anche attraverso aghi sottilissimi e, quindi, poco dolorosi.

Quali sono gli effetti dell’ozonoterapia?

– Azione anti infiammatoria
– Azione anti edemigena
– Azione anti dolorifica
– Azione disidratante sul nucleo polposo in caso di ernia del disco
– Azione riattivante il microcircolo, quindi efficace in tutte le patologie di tipo vascolare
– Azione rigenerante i tessuti anche attraverso fattori di crescita
– Azione cicatrizzante
– Azione neurotrofica diretta
– Azione antibatterica, antivirale, antimicotica

Quali sono i campi di applicazione dell’ozono?

– Allergologia: allergie ed intolleranze alimentari, riniti.
– Angiologia: arteriopatie, ulcere e gangrene, es. piede diabetico.
– Apparato digerente: gastriti, Helicobacter pylori, colite ulcerosa, morbo di Crohn, stipsi.
– Apparato respiratorio: bronchiti, asma bronchiale, enfisema.
– Chirurgia: piaghe da decubito e ulcere postflebitiche o diabetiche, ustioni.
– Dermatologia: acne, allergie, eczemi, micosi, herpes, psoriasi.
– Geriatria: alterazioni vascolari e non, legate alla senilità.
– Ginecologia: vaginiti, dispareunia.
– Medicina interna: epatiti, malattie del ricambio, dislipidemie, anemia, stati disendocrini e dismetabolici.
– Neurologia: cefalee vasomotorie e a grappolo, Morbo di Parkinson, Morbo di Alzheimer, sclerosi multipla, sclerosi laterale amiotrofica, neuriti.
– Oftalmologia: arteriopatie retiniche, maculopatia secca, sindrome dell’occhio secco.
– Oncologia: patologie tumorali in sinergia con farmaci anti-blastici (la terapia non è sostitutiva), trattamento locale dei danni prodotti dalla radioterapia.
– Ortopedia: artropatie, cervicalgie, lombalgie e lombosciatalgie da ernie discali, lombalgie, stenosi vertebrali, periartriti, epicondiliti ed epitrocleiti, tendiniti, troncanteriti, gonarstrosi e condropatie, sindrome del tunnel carpale e tarsale, neuroma di Morton, atonie muscolari, ecc.
– Otorinolaringoiatria: otiti croniche e purulente, sinusiti, riniti allergiche, sordità rinogena, acufeni.
– Reumatologia: artrite reumatoide, LES, ecc.
– Urologia: cistiti, impotenza sessuale di origine vascolare, disturbi della minzione, prostatiti, induratio penis.

Quali sono i metodi di somministrazione dell’ozono?

– Iniezioni intra ed extra articolari
– Iniezioni intramuscolari
– Iniezioni perinervose
– Iniezioni peritendinee
– Iniezioni sottocutanee
– Autoemoterapia (il proprio sangue viene ozonizzato e reintrodotto attraverso la stessa via).
– Bagging (atmosfera di ossigeno-ozono per il trattamento delle ulcere)
– Olio e acqua ozonizzati

Prenota una visita

Prenota a Crema
Chiedi informazioni
Prenota a Orzinuovi

Ambulatori